Incontriamo: 3 Illustratori per Emozioni

Passaggi
Lezioni con passione

Passaggi consiste nell’incontro con persone
che sappiano raccontare il proprio mestiere,
trasmettendo la forza e la passione con cui hanno
intrapreso e continuano a seguire il proprio percorso professionale.

La parola mestiere evoca una serie di immagini legate alla manualità, alle botteghe artigianali, a lavori eseguiti da maestri che si esprimono con gesti antichi e spesso inimitabili.
Un mestiere nasce dalla creatività di chi lo esercita,
e dall’amore con cui continua a dedicarvisi.
Ma un mestiere non è solo manualità:
è anche pensiero, ricerca e innovazione.
Non è soltanto ciò che è stato, ma quello che sarà.

Ecco perché l’incontro e soprattutto il dialogo
può essere uno stimolo importante per chi sta
incominciando una ricerca, per chi si trova
a immaginare quale sarà il proprio posto nel mondo.

Due appuntamenti al mese, a partire
da novembre, dalle 18 alle 20.

Alcuni appuntamenti saranno organizzati
in collaborazione con enti e realtà cittadine, con l’idea di far conoscere il nome MagazziniOz a più persone possibili e di condividere esperienze con pubblici
diversi. 
Il progetto, rivolto soprattutto ai giovani delle Scuole superiori e dell’Università, è aperto a chiunque abbia voglia di trascorrere due ore in compagnia
di un narratore.
Tutti gli interventi saranno ripresi e potranno essere
riascoltati, in modo da costruire un’enciclopedia
virtuale dei mestieri.

I Passaggi sono a ingresso libero, con la possibilità di un UP-TO-YOU, ovvero di una donazione che andrà
direttamente a CasaOz.

Davide Bonazzi vive e lavora a Bologna, dove è nato nel 1984. Dopo la maturità classica e la laurea in Lettere moderne all'Università di Bologna si diploma in illustrazione allo IED di Milano e all'Accademia di Belle Arti di Bologna. Da diversi anni lavora come illustratore freelance per editoria e pubblicità. Tra i suoi clienti The Wall Street Journal, The Boston Globe, Paramount Pictures, Gatorade, Scientific American, Greenpeace, Il Sole 24 Ore, Einaudi e tanti altri. Il suo stile combina digitale e tecniche miste.
Nel 2015 è stato inserito nella 58° mostra e volume della prestigiosa “NY Society of Illustrators”.

 

Chiara Fedele nasce a Milano nel 1973. Dopo il diploma al Liceo Artistico, frequenta l'accademia di Brera e si diploma alla Scuola Del Fumetto a Milano.
Dal 2000 lavora come illustratore freelance spaziando dall'illustrazione scolastica agli albi illustrati, principalmente per l'editoria italiana ed internazionale, con alcune collaborazioni per agenzie di pubblicità, riviste e cataloghi.
Nel 2008 vince il primo premio per le illustrazioni al concorso “Premio per la Letteratura di Cento” con il libro “Testa di Paglia” e, nel 2012, vince il premio Andersen come miglior progetto editoriale con la collana “Lemilleunamappa” di EDT Giralangolo.
Insegna Illustrazione scolastica presso la Scuola Comics di Padova e tiene alcune lezioni presso la Scuola del Fumetto di Milano.

 

Alex Raso IllustroGraficoMischialettere, vive ed opera a Savona. Dopo gli studi al Liceo Artistico e presso l'Accademia Ligustica di Belle Arti (Genova) si dedica all'illustrazione e alla grafica pubblicitaria. Nell'illustrazione utilizza tecniche miste, con particolare attenzione per l'acquerello. Nella grafica il suo stile unisce l'illustrazione all'utilizzo di stampi e caratteri tipografici trovati ai "marché aux puces" o autoprodotti. La serie "Arsenico e vecchie lamette" è composta da ritratti eseguiti distribuendo il colore con una lametta da barba su carta trattata a cera. La particolare tecnica conferisce uno speciale effetto alle opere rendendole spigolose ed essenziali grazie ai tratti netti e necessari. Il consenso ottenuto porta l'artista nel 2011 a presentare le opere della prima serie in una personale a Reykjavík (Islanda).